image

Che tu sia un web master,  un grafico, uno sviluppatore o, comunque, l’essere  un esperto di internet è la tua professione, allora sai di cosa parlo quando dico “responsive” , se non lo sai credo possa essere un problema ma continua a leggere se ti va 🙂
Non voglio mettere l’accento sugli aspetti tecnici del web responsivo ma semplicemente sottolineare che, dando uno sguardo ad alcuni dati, a mio avviso, oggi si sta facendo il web.. al contrario.

Se dovessi rendere immagine questo articolo, la mia immagine sarebbe quella di un super smanettone rasta che sta programmando l’html (in boostrap e jquery ovviamente) di una pagina web, avendo come monitor,  (con tanto di staffa e post-it), un cellulare. 

Sarebbe stato bellissimo fare una cover page di questo articolo in Photoshop dell’immagine appena descritta ma, a rinforzo del concetto che spererei venisse recepito, sto scrivendo dal mio galaxy e non ho ovviamente Photoshop e, nel caso l’avessi, pigrizia e dita troppo grosse me lo impedirebbero.

Arrivando al dunque  (era ora) si continuano a vedere (sottoscritto non escluso), bravissimi programmatori, web masters etc..costruire pagine web mirabolanti per il desktop e a malapena adattati e comunque pieni di problemi di accessibilità, navigazione,user experience e bla bla bla, che ogni volta che un utente apre una pagina da mobile (portrait) un web manager muore, landscape..? Dite voi..

Concludendo:
Fate siti perfetti per il mobile e provateci per il desktop 😉

Andate e programmate..:)